Accesso ai servizi

CARTA IDENTITÀ ELETTRONICA CIE

Modalità di rilascio della Carta di Identità Elettronica (CIE)
Per il rilascio della nuova carta di identità elettronica (CIE), è necessario fissare appuntamento con l’Ufficio Servizi Demografici:
telefonando al n. 049 9915100 interno 3
oppure - scrivendo una mail alla PEC del Comune
cervaresesantacroce.pd@cert.ip-veneto.net,    anche dalla propria mail ordinaria.
 
All’appuntamento il cittadino deve recarsi personalmente in Comune munito di:
  • carta d’identità di cui è in possesso;
  • in caso di furto o smarrimento è necessario presentare la denuncia sporta a una Stazione dei Carabinieri oppure agli organi di pubblica sicurezza competenti (circolare Ministero dell’Interno n.16/2013-circolare M.I.A.C.E.L. n.24 del 31/12/1992);
  • in caso di carta d’identità scaduta, primo rilascio o di richiesta in seguito a furto o smarrimento è necessario esibire un altro documento di identità o di riconoscimento (passaporto, patente di guida, porto d’armi, ecc.);
  • 1 fototessera recente (non deve essere stata scattata più di sei mesi prima) in formato cartaceo, che dovrà avere le stesse caratteristiche di quelle utilizzate per il passaporto (regole ICAO) come da indicazioni fornite nel sito CIE del Ministero dell’Interno;
  • è consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione.
  • Il costo per il rilascio della CIE è di euro 22,00, da pagare in contanti o tramite POS.
CITTADINI MINORENNI:
  • devono essere accompagnati da almeno uno dei genitori (per l’identificazione);
  • per ottenere la carta d'identità valida per l’espatrio, entrambi i genitori devono sottoscrivere la dichiarazione di assenso (art. 3 lett. A della legge 1185/1967);
  • se uno dei due genitori è impossibilitato a sottoscrivere di fronte all’operatore, dovrà compilare e sottoscrivere una dichiarazione di assenso al rilascio della carta d’identità valida per l’espatrio (vedi allegato), allegando fotocopia di un suo documento valido;
  • se uno dei due genitori non vuole firmare o è irreperibile, la Carta d’Identità potrà essere rilasciata per l’espatrio solo se viene presentata l’autorizzazione del Giudice Tutelare, altrimenti è comunque rilasciabile ma non valida per l’espatrio;
  • in caso di unico genitore esercente la responsabilità genitoriale (vedovo/vedova, unico genitore naturale che ha effettuato il riconoscimento) è sufficiente la sua presenza.
 
In tutti i casi, per il rilascio del documento è sempre necessaria la presenza del minore; per il rilascio della C.I.E. verranno rilevate la firma e le impronte digitali dei cittadini maggiori di anni 12.
La CIE viene spedita, attraverso il servizio postale, direttamente presso l'abitazione del richiedente, nell’arco di 6-10 giorni lavorativi dalla data della richiesta.

E' opportuno pertanto controllare la data di scadenza della propria carta di identità per evitare di trovarsi sprovvisti del documento. 

 

PIN/PUK RILASCIATI CON LA CIE

Assieme alla CIE il cittadino riceverà due codici di sicurezza, il PIN e il PUK. Tali codici vengono forniti in due parti:

- la prima è contenuta sempre nell’ultimo foglio della ricevuta cartacea fornita dall’operatore comunale al termine della richiesta di rilascio presso lo sportello;

- la seconda è contenuta nella lettera di accompagnamento presente nella busta con cui il cittadino riceve la CIE.

Il cittadino deve unire le due metà e conservare con cura i due codici così ottenuti.

Essi sono necessari nel momento in cui si utilizza la CIE per accedere ai servizi digitali in rete, mediante Entra con CIE oppure quando si utilizza il documento con il Software CIE come descritto nel manuale d’uso di quest’ultimo.

Nel dettaglio, il codice PIN (Personal Identification Number) è necessario per abilitare l’accesso vero e proprio per il tramite della CIE mentre il PUK (Personal Unblocking Number) è necessario per sbloccare il PIN a seguito di tre tentativi errati di immissione, impostando, eventualmente, un nuovo valore.

Lo sblocco del PIN mediante il PUK è possibile da computer mediante il Software CIE e da smartphone mediante l’app CIE ID.

Dieci tentativi errati di immissione del PUK durante la procedura di sblocco PIN, comportano il blocco irreversibile della CIE.

 

Qualora si desideri ristampare i codici PIN e PUK è necessario mandare una mail alla PEC del Comune cervaresesantacroce.pd@cert.ip-veneto.net, anche dalla propria mail ordinaria e farne richiesta utilizzando il modulo allegato.


Documenti allegati:
Modulo minori Modulo minori (25,51 KB)


Modulo richiesta PIN e PUK Modulo richiesta PIN e PUK (87,06 KB)